Il balcone? L'abbiamo isolato!

Stiamo realizzando una ristrutturazione di un fabbricato con dei solai in legno e tavelle. Si tratta di solai leggeri nei quali le travi lavorano in modo solidale con una caldana collaborante in Leca strutturale. Lo spessore del pacchetto tavella-caldana di 7 cm. Lungo il perimetro della casa sono stati realizzati dei cordoli in cemento armato che cerchiano l'edificio ed ai quali abbiamo fissato le travi in legno. In facciata ci stato chiesto di inserire un balcone anche se non era possibile avere nessun tipo di contrappeso. Inoltre, visto che sulla casa realizzeremo un cappotto in fibra di legno, non volevamo avere nessun ponte termico.
Per risolvere il problema abbiamo armato una trave perimetrale in modo da poter resistere a torsione e vi abbiamo ancorato tre mensole con ferri in acciaio inox e polistirolo della Schck. Su queste abbiamo armato una soletta in cemento, staccata otto cm dalla facciata, in modo da passare con il cappotto tra facciata e balcone. Il risultato veramente bello. Una volta disarmato il balcone in cemento armato sembra volare: completamente staccato dalla facciata, sembra appoggiato a tre polistiroli. Il sistema composto da ferri in acciaio inox, presaldati a barre ad aderenza migliorata, che attraversano un pannello di materiale isolante, che assorbono le sollecitazioni a  flessione, taglio e compressione. Possono essere realizzati con qualsiasi tipo di disegno e sono facilissimi da montare.
AEstudio offre un servizio di consulenza sull'utilizzo di questa tecnologia.
Per informazioni sul servizio di consulenza: info@aestudio.it
Per informazioni sul prodotto: www.schoeck.de